PNRR E AIUTI EUROPEI: C'É CHI VUOLE FARE E CHI VUOLE DISFARE

Abbiamo 15 mesi per appaltare tutti i progetti contenuti all'interno del PNRR. 15 mesi per appaltare opere da almeno 5-10 milioni l'una. Se su questi 15 mesi ne perdiamo anche 1 soltanto, come ha detto ieri Dario Nardella, stiamo perdendo un'eternità. Per questo non c'é tempo di disfare il PNRR come predica la destra.


Non è nemmeno tempo per perdere un'occasione rara e importante come questa. Il PNRR per il nostro paese significa innovazione, riqualificazione, lotta al cambiamento climatico e un futuro più inclusivo per tutte e per tutti noi. Con il PNRR, l'Europa ha deciso di scommettere sul nostro paese e sulle nostre istituzioni. Noi questa scommessa dobbiamo vincerla, dimostrando che siamo all'altezza di questo progetto ambizioso. Che figura ci farebbe fare la destra smantellando questo progetto?


In foto potete vedere due esempi di progetti concreti per l'area metropolitana di Milano:

1) la costruzione di un asilo nido dove ce n'é bisogno, al posto di un'area dismessa di Rho

2) la creazione della biblioteca Europea di Informazione e Cultura in un'area in disuso di Porta Vittoria

Questi sono soltanto due esempi che portano con sé il significato ultimo del PNRR: dare un Paese migliore alle generazioni che verranno.