Sì a un’Italia più credibile

Caro direttore, nella notte terribile delle elezioni americane il più lapidario tra i commenti è venuto dall’agenzia di stampa cinese Xinhua: «Donald Trump è quello che succede quando c’è la democrazia». La diagnosi complessiva dell’agenzia di stato cinese non è assolutamente condivisibile, ma coglie in modo sintetico — e un po’ brutale — i sintomi evidenti di crisi delle democrazie occidentali: la polarizzazione della discussione politica; l’insoddisfazione dei cittadini nei confronti dei meccanismi rappresentativi; una certa stanchezza nel valutare la qualità delle politiche pubbliche e parallelamente l’affermarsi della post-verità. Il problema oggi è che non solo l’agenzia di stato cinese manifesta dubbi sul buon funzionamento delle democrazie occidentali, ma lo stesso fanno i cittadini di questi stessi sistemi.

Quì trovate il mio articolo  completo per il Corriere della Sera.