top of page

BASTA ARMI ITALIANE ALL'EGITTO

Sabato, insieme ai Giovani Democratici di Milano, ci siamo trovati alla Festa dell’Unità di Milano per parlare della situazione dei diritti umani in Egitto e dell’export di armi italiane verso questo paese.


Abbiamo ragionato su cosa si può fare per fermare l’ondata di violenza e di repressione che le autorità egiziane scatenano ogni giorno contro le opposizioni e la società civile.


Tramite questa collaborazione porteremo una mozione in Parlamento per chiedere lo stop italiano all’export di armi leggere con il Governo di Al-Sisi. Sarà un percorso lungo e importante, dove ci batteremo a gran voce perché la risoluzione sia ascoltata e costituisca un passo importante nella lotta per i diritti umani.


Anche quando il traguardo sembra lontano da raggiungere, la collaborazione costante e la pressione sulle istituzioni porterà i suoi frutti: lo abbiamo visto con il caso di Patrick Zaki e speriamo di vederlo anche con lo stop della export delle armi italiane in Egitto.



[Grazie anche ad Erasmo Palazzotto e Egypt Wide per i loro contributi]


Σχόλια


bottom of page