CAROVITA SU IMPRESE E FAMIGLIE

Secondo uno studio pubblicato il mese scorso da Assolombarda sull’aumento dei prezzi delle materie prime, da gennaio 2020 a febbraio 2022 i prezzi di elettricità, alluminio e frumento sono rispettivamente aumentati di 332,8%, 78% e 36,2%. La guerra in Ucraina ha segnato un’ulteriore crescita: questi prezzi sono aumentati ancora del 59.7%, 12.7% e 62.2%.


Insieme a Pietro Bussolati , abbiamo deciso di promuovere alcuni incontri per ascoltare e valutare da vicino gli effetti del carovita su famiglie e imprese a Milano e in provincia e per capire in che modo i 34 miliardi di euro destinati dal governo a ridurre il carovita stiano funzionando.

Alcuni giorni fa, siamo stati all’Emporio della Solidarietà, un supermercato gestito dalla Caritas ambrosiana, con l’obiettivo di aiutare le famiglie in difficoltà a trovare lavoro e nel frattempo a fare fronte ai bisogni alimentari. Le persone con difficoltà economiche possono accedervi tramite una tessera punti con la quale acquistare prodotti di prima necessità a propria discrezione. Lì ci hanno raccontato che con lo scoppio della pandemia, il numero delle famiglie che accede al loro servizio è raddoppiato e che tra questi, 1/3 non avevano mai chiesto aiuto in passato. Parlando degli effetti della guerra, ci hanno poi spiegato che questi non sono ancora del tutto manifesti, ma che le famiglie che aiutano stanno già faticando a pagare le bollette e gli affitti, e che si aspettano che il numero di famiglie bisognose aumenterà.


Siamo anche andati alla Cascina Calnago di Carpiago, una grande impresa agricola italiana con un allevamento di circa 900 mucche dove si producono latte e riso. Gli effetti del carovita, con la bolletta dell’elettricità che è triplicata e il gasolio raddoppiato, lì si sono fatti sentire rapidamente. Tre allevamenti del loro distretto hanno già chiuso, mentre la loro realtà riesce a sopravvivere grazie alla loro struttura di economia circolare con cui abbattono i costi del foraggio e del carburante. Le difficoltà sono comunque presenti.


Parlare degli effetti della guerra in Ucraina in due realtà così diverse fra loro nella area metropolitana di Milano dimostra quanto siano pervasivi gli effetti dell’aggressione di Putin. La solidarietà con l’Ucraina deve andare di pari passo con l’impegno a proteggere famiglie e imprese italiane dalla vendetta di Putin.