COME HO INIZIATO QUESTA LEGISLATURA?

Quando siamo stati in Ucraina a maggio con Riccardo Magi ci siamo resi conto di quanto fosse importante lavorare insieme a una rete di parlamentari europei e dei paesi alleati per dialogare con la Rada, il parlamento ucraino. Durante quella prima missione, insieme ai parlamentari ucraini abbiamo discusso su come sostenere il diritto alla difesa dell’Ucraino, lo sforzo per la ricostruzione, le iniziative per portare davanti a un tribunale internazionale chi si è macchiato di crimini di guerra.

Nei mesi successivi abbiamo continuato a lavorare insieme a loro per sostenere il percorso di avvicinamento dell’Ucraina all’Unione europea e per favorire altre iniziative umanitarie e di sostegno a quel paese che sta resistendo alla furia dell’invasore.


Per questo, ho voluto che la prima iniziativa di questa legislatura fosse contro la guerra di Putin in Ucraina. Con Riccardo Magi abbiamo quindi invitato tutti i deputati e le deputate, le senatrici e i senatori ad aderire a United for Ukraine, la coalizione di parlamentari dei paesi dell’Unione Europea e dell’Alleanza atlantica che dal 24 febbraio hanno tenuto vivo il rapporto con la Rada ucraina.

Il dialogo tra parlamenti può fare tantissimo in solidarietà con l’Ucraina e per favorire un negoziato per una pace giusta. Noi ci impegneremo perché anche il Parlamento italiano contribuisca a tutto questo.