CRISI DEI MEDICI DI FAMIGLIA IN LOMBARDIA

Oggi, in Lombardia, ci sono interi quartieri e comuni senza la copertura del medico di famiglia.

Ci sono pazienti che non riescono ad individuare un medico di famiglia o che quando riescono a trovarlo è sempre lontano da casa. Sempre più dottori vanno in pensione ma non ci sono medici disponibili a sostituirli. Si conta che in 15 anni, dal 2007 al 2022, circa 9500 medici di famiglia abbiano lasciato la professione e che oggi in tutta la Lombardia ci siano poco meno di 7000 medici di famiglia (di cui 800 a Milano). Ogni distretto ha bisogno di 80 medici, ma oggi ne abbiamo circa 65, con una carenza del 10-15%.


In totale quindi mancano 1.166 medici in Lombardia tra pediatri e medici di famiglia, ma nei prossimi cinque anni la previsione è che questi numeri salgano e che mezzo milione di lombardi rischiano di rimanere senza. Vent’anni di Lega in regione hanno portato al disastro della sanità territoriale e anziché impelagarsi in una riforma sanitaria, il presidente della regione Fontana e la vicepresidente Moratti non hanno compreso che c’è bisogno soltanto di una riforma: più medici di base e meno liste d’attesa.


Per questo, con il PD Lombardia stiamo raccogliendo le firme per chiedere alla Regione di garantire più medici, pediatri e medicina del territorio. Oggi sono andata al banchetto di Piazza Fusina a Milano. Se volete firmare, informatevi sul luogo e quando ci saranno i banchetti nella vostra zona.