Decreto legge sull'emergenza Ucraina

DECRETO LEGGE SULL’EMERGENZA UCRAINA

Questa settimana discuteremo il decreto legge sulla crisi in Ucraina.


Che cosa prevede il decreto?

- Più soldi per assistenza umanitaria e per l’assistenza consolare in Ucraina

- Più soldati per le nostre missioni nei paesi NATO

- Il sostegno attraverso l’invio di armi in Ucraina

- Il sostegno ai ricercatori ucraini rifugiati in Italia tramite borse di studio


Come abbiamo migliorato il decreto?

Il decreto è urgente ma tocca questioni delicate, tra cui l'accoglienza dei rifugiati, la sicurezza energetica e la questione delle spese per la difesa. Per questo, trovare degli accordi non è stato semplice, ma il lavoro fatto ha portato a dei risultati che hanno migliorato il testo della legge. È stato deciso che:


1) Il governo dovrà riferire in Aula sugli sviluppi della crisi almeno una volta ogni 3 mesi. Non era previsto che il governo riferisse in Aula e questo da alla questione una priorità alta, rendendola anche un'occasione di trasparenza con i membri della commissione, i membri di parlamento e con tutti gli italiani.

2) Abbiamo raddoppiato le risorse per le borse di studio per i ricercatori ucraini profughi in Italia, e le abbiamo estese anche a coloro che scappano dalla Russia e dalla Bielorussia.

3) Abbiamo lavorato a migliorare la qualità dell’accoglienza a tutti coloro che scappano dall’Ucraina, non necessariamente a cittadini ucraini.