Expo – Diario di bordo (18-24 marzo)


a cura di S. Florio – curatore dell’Osservatorio Milano verso Expo 2015

Expo sarà un appuntamento molto importante per il sistema paese Italia, come più volte sottolineato dal Presidente del Consiglio Enrico Letta e dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Un appuntamento cui non possiamo arrivare impreparati ma che dobbiamo sfruttare per l’opportunità che rappresenta, dal momento che può essere infatti un sollievo per l’occupazione e per il commercio internazionale italiano.

Stefano Florio, cultore della materia in “Governo locale” del prof. Nicola Pasini presso la facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano, ci aiuta in questo viaggio raccontandoci settimanalmente tutto ciò che riguarda Expo 2015 e come le istituzioni del nostro Paese si stanno preparando all’evento.

Il diario di questa settimana (18-24 marzo 2014) racconta innanzitutto dell’adesione del Venezuela quale 145° paese che ha aderito ad Expo e della firma del contratto di partecipazione da parte della Bulgaria.

Quindi della grande apprensione sulle sorti dell’evento nata all’indomani dell’inchiesta che vede quale principale accusato l’ex DG di Lombardia Informatica Ing. Rognoni; apprensione però scemata poi lunedì 24 a seguito di un incontro che ha visto riuniti tutti i principali attori coinvolti e che pare abbia fugato ogni dubbio circa il buon esito del lavoro fatto finora e dell’intenzione di tutti di proseguire.

Il diario di questa settimana e tutti i precedenti sono consultabili all’indirizzo del blog del prof Nicola Pasini (professore associato di scienza politica presso il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università degli Studi di Milano).

#diariodibordo #expo #stefano