Expo – Diario di bordo (6-12 maggio)


a cura di S. Florio – curatore dell’Osservatorio Milano verso Expo 2015

Expo sarà un appuntamento molto importante per il sistema paese Italia, come più volte sottolineato dal Presidente del Consiglio e dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Un appuntamento cui non possiamo arrivare impreparati ma che dobbiamo sfruttare per l’opportunità che rappresenta, dal momento che può essere infatti un sollievo per l’occupazione e per il commercio internazionale italiano.

Stefano Florio, cultore della materia in “Governo locale” del prof. Nicola Pasini presso la facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano, ci aiuta in questo viaggio raccontandoci settimanalmente tutto ciò che riguarda Expo 2015 e come le istituzioni del nostro Paese si stanno preparando all’evento.

Il diario di questa settimana (6 -12 maggio 2014) racconta soprattutto della bufera giudiziaria che nella giornata di giovedì 8 maggio ha investito Expo a seguito dell’arresto di Angelo Paris, Direttore della pianificazioni acquisti di Expo 2015 S.p.A. e Primo Greganti, già coinvolto nell’inchiesta Mani Pulite insieme ad altre cinque persone, per turbativa d’asta e corruzione. Quindi della presentazione della presenza spagnola ad Expo avvenuta a Madrid venerdì 9 maggio, nell’ambito della riunione annuale delle 28 Camere di commercio italiane dell’Area Europa, che quest’anno si è celebrata dall’8 al 10 maggio nella capitale iberica. Infine dell’inaugurazione avvenuta sabato 10 dell’Expo Gate davanti al Castello Sforzesco, la prima opera di Expo portata a termine; in sostanza l’info point dell’evento.

Il diario di questa settimana e tutti i precedenti sono consultabili all’indirizzo del blog del prof Nicola Pasini (professore associato di scienza politica presso il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università degli Studi di Milano).

#diariodibordo #expo #stefanoflorio