I TALEBANI SONO SEMPRE GLI STESSI, MA OGGI DEVONO SCONTRARSI CON UNA CORAGGIOSA RESISTENZA

I talebani sono sempre gli stessi, come dimostra la decisione di obbligare tutte le donne a indossare il burqa. Ma l’Afghanistan in questi 20 anni è cambiato. Il coraggio delle donne e degli uomini afghani è cambiato e le proteste contro il regime dei talebani divampano nelle piazze.

Lo scorso 7 maggio, il leader supremo dell’Afghanistan e capo dei talebani, Hibatullah Akhundzada, ha stabilito tramite un editto che le donne abbiano l’obbligo di uscire per la città indossando il burqa. Tramite il decreto, Akhundzada ha anche ordinato che le donne stiano a casa se sprovviste di un lavoro importante da svolgere. Questa è soltanto l’ultima di una serie di restrizioni imposte dai talebani che hanno preso il potere lo scorso 15 agosto.


Per protestare contro il provvedimento, diverse decine di donne sono scese in piazza a Kabul, con l’appoggio di molti uomini, mostrandosi a viso scoperto in aperta sfida alle nuove restrizioni. Portavano cartelli che recitavano “il burqa non è il nostro hijab” e chiedevano “pane, lavoro, libertà.” Le proteste si sono svolte in due occasioni, ma entrambe sono state disperse con la forza dai talebani.



Ormai è chiaro, i “nuovi” talebani sono esattamente gli stessi di 20 anni fa, ma devono scontrarsi con la coraggiosa resistenza delle donne e degli uomini afghani.