IL VOLTO SANGUINOSO DELLA GUERRA

La guerra di Putin contro l’Ucraina oggi mostra il suo volto più sanguinoso. Sono almeno 7 le città ucraine colpite, tra cui Kyiv, dove i russi hanno bombardato persino un parco giochi per bambini.

Di fronte a questi fatti, vale la pena di evidenziare ancora una volta che i primi a volere la pace, a bramare la fine della guerra sono i cittadini ucraini. Sono loro, a essere colpiti dalla violenza russa mentre vanno al lavoro, come questa mattina. Sono loro che si trovano nei rifugi anti-aerei in questo momento.


La pace serve ai cittadini ucraini, prima di tutto. E’ con loro, e per loro che va condannata la guerra di Putin, che deve essere fermata per arrivare alla pace. Senza solidarietà con chi subisce in prima persona gli effetti della guerra, parlare di pace, manifestare per la pace diventa un esercizio buono solo per la polemica interna.