Inaugurazione ufficiale Expo Milano 2015. Si parte!

Venerdì Expo Milano 2015 ha aperto ufficialmente le porte ai venti milioni di visitatori attesi per il prossimo semestre e io ho avuto il piacere e l’onore di assistere alla cerimonia inaugurale.

Una cerimonia ricca di momenti importanti: dalla giusta scelta di iniziare con un minuto di silenzio per commemorare le vittime del recente sisma in Nepal al commovente canto dell’inno di Mameli terminato con un insolito ma benaugurante “Siam pronti alla vita” e ancora dalle spettacolari frecce tricolore che hanno spruzzato il cielo di Expo con i colori della nostra bandiera, alle toccanti parole di Papa Francesco in diretta da Città del Vaticano.

Tra i numerosi interventi, non posso che apprezzare e condividere le parole del Sindaco Giuliano Pisapia: “Milano offre tutta se stessa per accogliere il mondo nella nostra città. Expo Milano 2015 nasce per dire a tutti i popoli del Pianeta che la fame si può vincere, che ognuno di noi può fare qualcosa per terminare lo sfruttamento insostenibile del Pianeta. Venite a Milano, abbiamo preparato per voi visitatori oltre ventimila eventi e Milano sarà la casa di tutti. Care amiche, cari amici di ogni paese, di ogni cultura, di ogni religione: siamo e saremo fieri della vostra presenza”.


Una festa in diretta mondiale per Milano e per l’Italia intera. Una festa che qualcuno ha cercato di boicottare. Nascosti dietro caschi, passamontagna e sciarpe, i così detti black block hanno messo a ferro e fuoco il centro della città, distruggendo e incendiando macchine e vetrine.

Ma la Milano che conosco, la Milano che amo e che ammiro ha risposto in maniera esemplare. A quei criminali vestiti di nero, oltre 20 mila milanesi hanno risposto con un corteo misto e colorato. Giovani, anziani e famiglie con bambini al seguito si sono armati di spazzole, raschietti e vernice in risposta a chi si era armato di spranghe, bastoni e molotov e hanno cancellato le tracce dell’odio e dell’insensatezza.

#nessunotocchiMilano


#diariodibordo #expo #Milano