top of page

Interrogazione sulla presenza di neofascisti all'Ambasciata russa a Roma

Al Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. – Per sapere – premesso che:


• Come riportato nell’articolo de la Repubblica del 14 febbraio 2024 scritto da Paolo Berizzi, in data 8 febbraio 2024 si è celebrata presso l’Ambasciata della Federazione Russa a Roma la Giornata dei diplomatici russi. All’occasione erano presenti Maurizio Murelli, Rainaldo Graziani e Ines Pedretti.

• Maurizio Murelli è stato condannato a 18 anni per concorso in omicidio per aver fornito la bomba a mano con cui nel 1973 viene ucciso in una manifestazione neofascista l’agente di polizia Antonio Marino.

• Rainaldo Graziani è figlio di Clemente Graziani, che insieme a Pino Rauti fondò Ordine Nuovo, organizzazione neofascista poi sciolta in attuazione della Legge Scelba dal giudice Occorsio, che pagò con la vita ucciso dai Nar, e rifondata come centro studi da Rainaldo Graziani.

• Ines Pedretti, moglie di Graziani, presiede la Cooperativa sociale Arnia che possiede i domini del citato centro studi, agli indirizzi centrostudiordinenuovo.org e ordinenuovo.org –:


Se il ministero fosse a conoscenza della presenza di Murelli, Graziani e Pedretti e che tipo di relazioni si pensa possano intercorrere fra le citate persone e l’Ambasciata della Federazione Russa.




Comentarios


bottom of page