Lia Quartapelle: Mozambico, crisi economica e ruolo dell’Italia

L’Italia sta facendo la sua parte in termini di leadership e assunzione di responsabilità sullo scenario globale.

C’è però anche il ruolo che l’Italia può e deve svolgere anche in realtà più distanti; a partire dal continente africano, che, con le sue crisi prolungate, conflitti latenti e nodi legati al sottosviluppo, rischia di aggravare la situazione di instabilità che già preme sull’area mediterranea. Ma l’Africa è un continente enorme e disomogeneo, che richiede un approccio articolato e complesso.

Per evitare dunque di cadere in ingannevoli generalizzazioni, svolgerò questa mia riflessione sullo specifico di un Paese, il Mozambico, al quale l’Italia è legata da profondi vincoli storici e che sta attraversando una fase protratta di incertezza e forti tensioni politiche ed economiche. Nella situazione di crescente difficoltà attraversata da quel Paese, gli sforzi italiani stanno aiutando a prevenire un peggioramento della situazione politica ed economica con pesanti conseguenze regionali: il caso del Mozambico evidenzia quindi un ruolo per la politica estera italiana nel gestire e alleggerire alcune tensioni dell’Africa sub-sahariana. Una missione di due giorni, che mi ha portato di recente in quel paese, dove ho vissuto nel 2003, nel 2007 e brevemente nel 2009, mi consentirà di svolgere delle riflessioni il più possibile aggiornate e puntuali.

Qui l’articolo completo sull’Huffington Post

#africa #cooperazione #liaquartapelle #politicaestera