Musica contro il silenzio – Un concerto per la Siria

Un evento per sostenere la Comunità monastica di Deir Mar Musa

Auditorium domenica 8 giugno, ore 20.45

Il concerto, eseguito da Entr’acte – ensemble composto principalmente da strumentisti della Scala – prevede l’esecuzione di brani di Cras, Galante e Ravel (sotto, il programma dettagliato).

L’evento – che è a ingresso gratuito con offerta libera – sarà l’occasione, in particolare, per ricordare e sostenere la Comunità del Monastero di Deir Mar Musa. Antico monastero rifondato negli anni Ottanta dal gesuita Paolo Dall’Oglio (rapito in Siria nel luglio 2013), è stato, fino allo scoppio della guerra, un luogo di dialogo e di incontro tra le diverse anime del mondo musulmano, tra cristiani di diverse confessioni, tra credenti in diverse fedi. Oggi la vita della Comunità Al Khalil («l’amico di Dio») – composta da monaci e monache – prosegue con difficoltà, essendo state messe a rischio le attività che garantivano l’auto-sostentamento.

Una testimonianza inviata dalla Comunità di Mar Musa e un video introduttivo aiuteranno i presenti a meglio conoscere l’esperienza del Monastero e a comprendere le cause di una guerra che dura dal marzo 2011 e che, nonostante oltre 100 mila morti e varie atrocità commesse dal regime di Assad e dai gruppi ribelli estremisti, sembra non interessare alla diplomazia internazionale e all’opinione pubblica italiana.

L’evento è reso possibile grazie alla collaborazione con il Gruppo Solidarietà Teatro alla Scala, il Coordinamento aiuto profughi siriani e la Comunità dei padri gesuiti di San Fedele Milano.

Programma musicale

Jean Cras: Quintette

per arpa, flauto e trio d’archi

Carlo Galante: Trois paraphrases sur Don Quichotte

(Illustre Dame…) (L’ange qui veille sur ma veille…) (Je faucherais d’un coup la nuit…)

per arpa, flauto, clarinetto e quartetto d’archi

Maurice Ravel: Introduction et Allégro

per arpa, flauto, clarinetto e quartetto d’archi

ENSEMBLE ENTR’ACTE

Paola Fre, flauto

Denis Zanchetta, clarinetto

Andrea Pecolo, violino

Estela Sheshi, violino

Elena Faccani, viola

Jakob Ludwig, violoncello

Luisa Prandina, arpa

Il gruppo di musica da camera Entr’Acte nasce nel 1984 su iniziativa della flautista Paola Fre. È formato principalmente da strumentisti dell’Orchestra del Teatro alla Scala. Guidato dalla curiosità e dal gusto della scoperta, Entr’Acte, fin dalla sua creazione, sceglie di esplorare alcuni territori musicali poco frequentati, costituendo dunque un repertorio decisamente inconsueto, capace di coniugare piacere e conoscenza. Elaborati secondo precisi fili conduttori, tutti i programmi si identificano come percorsi d’ascolto tematici che portano al confronto tra stili e linguaggi, alla riproposta di autori minori o dimenticati, alla presentazione di strumenti rari quali l’arpa e il corno di bassetto.

INGRESSO LIBERO

Per informazioni:

tel. 0286352231 – www.popoli.info

#concerto #siria