SCIOGLIAMO LE CORRENTI DEL PD

Le correnti di un partito, nella loro accezione sana, fanno circolare e mettono a confronto le idee e in questo modo sono nutrimento e lievito di un partito vivo. Una corrente interna è una particolare declinazione del vissuto comune del partito, è fatta di iscritti che condividono specifiche sensibilità e orientamenti organizzandosi nei momenti congressuali per prevalere nella definizione della linea politica generale. Confronti di potere e per il potere certo, ma fondati su idee.

Nel Partito democratico le correnti si sono ridotte a filiere che hanno come obiettivo la gestione del partito e quindi delle carriere personali.

Per questo le correnti esistenti vanno sciolte. Come? Con Marianna Madia su Il Foglio abbiamo avanzato tre proposte:

1. una commissione di garanzia per il congresso nominata non con criteri correntizi ma attingendo alla disponibilità di personalità di alto profilo;

2. Un sistema di elezione dell’assemblea nazionale che superi le liste bloccate;

3. una commissione programmatica che individui le tematiche chiave attorno cui costruire il percorso congressuale per far si che sia un vero confronto su ciò che serve al Paese e non una conta correntizia.




https://www.ilfoglio.it/politica/2022/11/16/news/proposta-per-cancellare-le-correnti-del-pd-firmato-madia-e-quartapelle-4660875/amp/?fbclid=IwAR1_68PNoK393LFa7jpqTOOzAf-B6KxEVKHHEkTunFVt373RkyDfRSQWNN8