Ungheria: come si elegge un nemico della democrazia

UNGHERIA: COME SI ELEGGE UN NEMICO DELLA DEMOCRAZIA



Facile vincere le elezioni se come Orban:

- Modifichi la legge elettorale per far pesare di più i collegi dove sei più forte;

- Fai votare per corrispondenza solo gli elettori all’estero a te favorevoli, mentre gli altri devono recarsi nelle ambasciate;


- Spendi 5 miliardi di denaro pubblico prima delle elezioni, mandando in pre-dissesto il bilancio dello Stato, per aumentare le pensioni e gli stipendi, e per tagliare le tasse agli elettori a te favorevoli;

- Usi in un solo mese le risorse che dovresti spendere per tutta la campagna elettorale, violando i limiti di spesa previsti dalla legge;

- Chiudi tutti i media e i giornali indipendenti e parli in TV sempre e solo tu, lasciando al tuo sfidante Peter Marki-Zay solo 5 minuti per parlare con gli elettori al mattino.


Chi è stato il primo in Europa a congratularsi con Orban, nemico della democrazia? Matteo Salvini, che in calo nei sondaggi, forse sogna di fare come Orban. E’ anche l’unico modo che avrebbe per vincere le elezioni.


L’Unione europea sia compatta nel trattare Orban per quello che ha dimostrato di essere: un anti-democratico, più vicino a Putin che a ciascuno di noi.